Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie necessari
al funzionamento degli stessi, ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.

Rosaria Cascio ci racconta don Pino Puglisi

21 Ottobre 2017, nel giorno della memoria liturgica del beato padre Pino Puglisi, la Parrocchia intitolata al primo martire di mafia, guidata da don Giuseppe Arcidiacono,

in collaborazione con la Diocesi di Cassano allo Jonio, Uffici pastorali per il Sociale e il Lavoro e per le Comunicazioni Sociali e il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica, l'auditorium della Ragioneria di Castrovillari ha ospitato una profonda riflessione sull'educazione alla legalità imperniata proprio sull'esempio del beato Puglisi. Ucciso dalla mafia nel 1993 a Brancaccio, ha avuto tra i suoi stretti collaboratori Rosaria Cascio, oggi insegnante e scrittrice che è intervenuta insieme con il Vescovo di Cassano, mons. Francesco Savino, il dirigente scolastico, Bruno Barreca, il consigliere comunale rappresentante del sindaco, Carlo Lo Prete e don Giuseppe Arcidiacono, parroco della nuova parrocchia di Castrovillari. Al termine dell'incontro, partecipato ed emozionante, e durante il quale alcuni ragazzi del Liceo Classico Garibaldi hanno interpretato un brano su don Puglisi di Ficarra e Picone, sono stati premiati i primi tre allievi del Liceo E. Mattei che hanno partecipato al concorso artistico-letterario dedicato alla figura di padre Puglisi: terzi classificati Carlotta Iuvaro e Angelica Fumi con "I ricorsi son rimasti"; seconda classificata Maria Zoe Caruso con "Kinder World" e primo classificato Emmanuel Pio Pastore con "Il sorriso del perdono".

 

Foto                 Video

 

2014 - Realizzazione e gestione: Mimmo Sestito